Latest News

Da Silvio Grasso a Cascina Luciani a La Morra

Cascina Luciani è situata proprio in fondo alla discesa dell’Annunziata, una strada che attraversa splendidi vigneti alternati a nuclei agricoli. Su queste terre lavorano rinomati produttori come Altare, Ratti, Veglio, Molino, Corino, Revello, Brezza … e, appunto, Silvio Grasso.

Oggi l’azienda è condotta dal figlio del fondatore, Federico Grasso, aiutato dalla moglie Marilena e dal figlio Silvio (come il nonno). I 17 ettari di vigneto sono occupati il prevalenza da Nebbiolo, Barbera e Dolcetto, quindi solo vini rossi. L’azienda si identifica con la zona dell’Annunziata, in effetti quasi tutte le uve Nebbiolo da Barolo sono vendemmiate in quest’area: Ciabot Manzoni, Bricco Luciani, Plicotti, Giacchini sono le vigne più vicine alla cantina. Lo stile dei vini è piuttosto moderno, si cerca di sfruttare al meglio quanto la tecnologia mette a disposizione. Le macerazioni estrattive sono corte e di soli 4-6 giorni, mentre la maturazione dei vini avviene in barrique, ma ve lo possiamo assicurare un’elevazione molto ben eseguita e per nulla invadente.

Cascina Luciani

I luoghi

Le vigne dell’Annunziata

Le persone

Federico Grasso e …

… e sua moglie Marilena

LA DEGUSTAZIONE

Barbera d’Alba Fontanile 2005 : Fontanile è una parcella di 0.5 ettari che guarda verso sud-ovest, vigne impiantate nel 1979. Gli aromi sono chiari: ciliegie, more e fini spezie. Ha una bella presenza gustativa, immediatamente saporita e viva. Un vino diretto e decisamente minerale. 

È soprattutto nella gamma dei Baroli che i Grasso si distinguono, ci affascina l’idea di assaggiare vini diversi provenienti dallo stesso vitigno.

Barolo Giachini 2004 : Sono solamente tre i produttori che si dividono questa vigna, la loro parcella copre solamente mezzo ettaro ed è esposta verso sud, su dei suoli calcarei. Il vino esprime una bella impronta aromatica orientata sulla freschezza: note di rosa, violetta, ciliegia e sfumature mentolate. In bocca è tonico, teso e deciso, necessita ancora di tempo per ammorbidire i propri tannini ma con un po’ di pazienza …

Barolo Vigna Plicotti 2004 : Questa vecchia vigna di circa un ettaro, impiantata nel 1964, dà un vino con una grande progressione. L’attacco è morbido e discreto ma immediatamente riprende volume con grande intensità e vigore. Va lungo su note di gesso.

Barolo Ciabot Manzoni 2004 : Questa parcella, impiantata nel 1968, si distingue per l’eleganza e la finezza del vino. La bocca è voluminosa e avvolgente, la sua texture è fitta e vellutata, il tutto ben equilibrato da una viva freschezza che da al finale lunghezza e piacevolezza.

Barolo Ciabot Manzoni 2001 : Inizia in questo periodo ad aprirsi con belle complessità. Frutti neri, resina, eucalyptus, pepe, …. L’attacco è fine, poi si sviluppa con vigore su dei tannini ancora compatti ma fini. Il finale ha un carattere minerale.

Barolo Bricco Luciani 2004 : È il vino più rigoroso e austero, è chiuso e, al momento di difficile approccio, è intrigante. Ha un ottimo potenziale, ha volume, un’acidità che spinge e dei tannini da smussare ma fini. Il finale è ancora da sviluppare, ma non dubitiamo che questo accadrà tra qualche anno.

Un grazie a queste persone che con tanta passione ci hanno spiegato il loro lavoro.

Azienda Agricola Silvio Grasso
di Grasso Alessio Federico
Cascina Luciani – Fraz. Annunziata, 112
12064 La Morra (CN)
Tel./Fax: +39 0173 50322 

info@silviograsso.com

Informazioni su Stefano & Giorgio (357 Articles)
Giorgio Buloncelli & Stefano Ghisletta, “sommeliers per passione” Questo spazio vuole essere soprattutto un blog di approfondimento. La nostra idea è quella di scoprire e valorizzare le zone viticole e i viticoltori in grado di esprimere al massimo le caratteristiche territoriali delle singole zone. Vini ottenuti con tecniche agricole ed enologiche che esaltano l’impronta del vitigno, del territorio e la personalità del produttore, infatti la standardizzazione sta generando vini simili in ogni angolo del pianeta, appiattiti nel carattere e incapaci di sfidare il tempo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: