Latest News

Ernie Loosen a Bernkastel

La famiglia Loosen è proprietaria della tenuta dalla sua fondazione, oltre 200 anni fa. L’antica casa in stile borghese, costruita in ardesia e ricoperta di edera si trova ai bordi della Mosella all’uscita dell’abitato di Bernkastel. Alle proprie spalle si apre uno scenario unico al mondo, un vasto anfiteatro di vigneti. Ernst Loosen ne assume la direzione nel 1988, acquisendo vigne di grande prestigio con un’età media di oltre 60 anni (alcune delle quali ultra centenarie), adatti alla produzione di vini di classe mondiale. Per ottenere ciò riduce drasticamente le rese dei vigneti e arresta l’uso di fertilizzanti chimici, preferendo solo un uso moderato di quelli organici e, cosa più importante, riduce al minimo le pratiche di cantina allo scopo di permettere ai vini di sviluppare pienamente il loro potenziale.

Di formazione archeologo, prima di dirigere l’azienda di famiglia, si laurea in enologia presso il German Wine Institute a Geisenheim, inseguito fa pratica in varie aziende in Alsazia, Austria, Borgogna e in California. Quello che apprese fu determinante per la formazione di una propria filosofia e un proprio stile, basati sulla conoscenza del territorio e sulla produzione di uve di massima qualità, condizioni fondamentali per elaborare vini che sappiano esprimere il carattere del vigneto e delle vendemmie altrimenti, afferma, “il vino è solo una bevanda”.
Il Riesling è l’unica varietà coltivata sui 12 ettari di vigneto, infatti lo considera un vitigno senza pari, sempre in grado di stupirlo e capace di esprimere il valore e le caratteristiche del territorio, in poche parole il mezzo per trasmettere la propria filosofia. La chiave per ottenere un alto standard qualitativo è la scelta dei periodi di raccolta delle uve, periodi stabiliti a seconda della tipologia dei vini, delle condizioni geografiche e climatiche delle singole parcelle poi vinificate separatamente. I vini provenienti dai vari lotti sono imbottigliati e designati a seconda del grado zuccherino raggiunto dal mosto al momento della vendemmia.

L’azienda elabora tre categorie di vini non botrizzati: Kabinett, Spätlese e Auslese. Da acini attaccati dalla muffa nobile o ghiacciati sono invece prodotte le tipologie Beerenauslese (BA), Trockenbeerenauslese (TBA) e Eiswein. Ernst Loosen produce esclusivamente Riesling con uve raccolte in sei ripidi vigneti, quattro dei quali classificati Grands Crus: Bernkasteler Lay, Graacher Himmelreich, Wehlener Sonnenuhr, Ürziger Würzgarten, Erdener Prälat, Erdener Treppchen. Alcuni tra i suoi vini sono considerati dei veri “fuori classe”: l’Erdener Prälat Auslese e Goldkapsel non molto intensi e complessi, mai pesanti e stucchevoli grazie al livello molto elevato di acidità che da ai vini il perfetto equilibrio; la mineralità conferita dal suolo di questo vigneto da grande personalità al lungo finale. La straordinaria Beerenauslese ottenuta dal Wehlener Sonnenuhr rappresenta forse il top di questo straordinario produttore, un vino che esprime grande eleganza e complessità capace di sopportare 40-50 anni d’invecchiamento.

Weingut Dr. Loosen – Bernkastel (Mosella – Germania)
Superficie: 12.2 ha
Bianchi: riesling 100%
Bottiglie annue: 70′000

Vini prodotti

Bernkasteller Lay: Kabinett, Eiswein

Graacher Himmelreich: Kabinett, Spätlese, Auslese

Wehlener Sonnenuhr: Kabinett, Spätlese, Auslese, Auslese GK, BA, Eiswein

Ürziger Würzgarten: Kabinett, Spätlese, Auslese, Auslese GK, BA, TBA, Eiswein

Erdener Prälat: Auslese, Auslese GK, Eiswein

Erdener Treppchen: Kabinett, Spätlese, Auslese, Auslese GK, BA, Eiswein

Informazioni su Stefano & Giorgio (357 Articles)
Giorgio Buloncelli & Stefano Ghisletta, “sommeliers per passione” Questo spazio vuole essere soprattutto un blog di approfondimento. La nostra idea è quella di scoprire e valorizzare le zone viticole e i viticoltori in grado di esprimere al massimo le caratteristiche territoriali delle singole zone. Vini ottenuti con tecniche agricole ed enologiche che esaltano l’impronta del vitigno, del territorio e la personalità del produttore, infatti la standardizzazione sta generando vini simili in ogni angolo del pianeta, appiattiti nel carattere e incapaci di sfidare il tempo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: