Latest News

Abbazia di Novacella, il carattere del vino di montagna

Quando ti trovi in Alto Adige è inevitabile porsi una domanda: siamo in Italia ?

Certo, la mentalità, la lingua tedesca, la cultura, … l’avvicinano più all’Austria che all’Italia. Infatti fino al 1220 questa regione era annessa all’Impero Austro-Ungarico e oggi gode di uno statuto speciale di regione autonoma. Il suo fascino è caratterizzato da antiche fortezze, abbazie e castelli che sovrastano villaggi medioevali. Nella parte bassa, al confine con il Trentino, e nei dintorni di Bolzano il paesaggio è contraddistinto da ampie vallate con pianure adibite alla cultura delle mele e bassi pendii a vigneto.

 Valle Isarco, la stretta vallata che porta da Bolzano a Bressanone

Proprio in prossimità di Bolzano la strada imbocca la Valle Isarco salendo in direzione del Passo del Brennero e da qui in Austria. Una stretta vallata dove il sole fatica a penetrare sul fondo valle dove scorre l’Isarco. È fiancheggiata da ripidi vigneti arrampicati sulle falde della montagna, capaci di raggiungere anche i 900 metri d’altezza. Considerato le notti piuttosto fresce e le miti temperature diurne, si è scelto di coltivare il Silvaner, Müller-Thurgau, Gewürztraminer, Veltliner, Kerner, Ruländer (Pinot grigio) e Riesling, vitigni bianchi ideali per interpretare al meglio le caratteristiche climatiche.

Convento di Sabiona a Chiusa (foto wine.about.com)

Quando giunti ai 580 metri di Varna, qualche chilometro più avanti Bressanone, trovi l’Abbazia di Novacella considerata l’area viticola più a nord d’Italia. Le origini del vasto complesso dell’Abbazia risalgono al 1142 quando, il vescovo Hartmann, ne fece la sede dell’ordine Agostiniano. Fin dalla sua fondazione Novacella offrí ricovero ai pellegrini in viaggio verso la Terra Santa e fu un importante centro spirituale e culturale. Ancora oggi è famosa per la sua ricca biblioteca, per le vaste iniziative culturali ed anche per la sua cantina vinicola. Attività che garantiscono tuttora la sua indipendenza economica. 
 

Gli edifici e la corte del convento

Le cantine sono ospitate negli edifici del convento, mentre le vigne si sviluppano sulle colline ben illuminate dal sole che lo circondano. Vigneti occupati dal Sylvaner, Kerner, Müller-Thürgau e Gewürztraminer. Più a valle, nel territorio di Cornaiano ad Appiano, sono invece lavorati il Pinot Nero e la Schiava, mentre al Lagrein sono dedicati alcune vigne nei dintorni di Bolzano.
Le condizioni micro-climatiche sono molto favorevoli soprattutto alla fine del ciclo vegetativo. L’elevata escursione termica, l’ideale ventilazione e il calore giornaliero, permettono una lenta maturazione delle varietà bianche, con raccolte che cadono ad autunno inoltrato.
Le linee di produzione sono due: Classica e Praepositus. La prima favorisce l’espressione varietale dei diversi vitigni. Le uve sono raccolte una quindicina di giorni prima rispetto a quelle destinate alla linea primcipale. Praepositus racchiude l’essenza dei vini di questa regione, densi, complessi, con un carattere minerale e vibrante. Le raccolte sono spesso effettuate verso la fine d’ottobre, sono uve selezionate a basse rese.

Informazioni su Stefano & Giorgio (357 Articles)
Giorgio Buloncelli & Stefano Ghisletta, “sommeliers per passione” Questo spazio vuole essere soprattutto un blog di approfondimento. La nostra idea è quella di scoprire e valorizzare le zone viticole e i viticoltori in grado di esprimere al massimo le caratteristiche territoriali delle singole zone. Vini ottenuti con tecniche agricole ed enologiche che esaltano l’impronta del vitigno, del territorio e la personalità del produttore, infatti la standardizzazione sta generando vini simili in ogni angolo del pianeta, appiattiti nel carattere e incapaci di sfidare il tempo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: