Latest News

Hautes-Côtes de Beaune, un’altra Borgogna da scoprire

Quando si parla della Borgogna troppo spesso ed erroneamente intendiamo quella fetta di terra coltivata a vigneto che fa brillare gli occhi agli appassionati, ma la Borgogna non finisce lì. Oltre a suoi vini ci offre angoli incantevoli, ricchi di storia e tradizioni: dal passaggio dei romani, all’influenza delle comunità religiose attive nel Medioevo, al dominio dei Duchi di Borgogna, … segni tangibili ancora ben visibili oggi.

Per questo motivo l’amico Patrick Maclart dopo averci accompagnato durante le degustazioni in cantina ci suggerisce un momento fuori dagli schemi, cioè un veloce passaggio nelle Hautes Côtes de Beaune. Le Hautes Côtes rappresentano un altopiano che sovrasta la zona che si estende da Pommard a Puligny-Montrachet dove si gode un paesaggio conpletamente diverso da quello abituale e caratterizzato da ampi pascoli e piccoli nuclei immersi nel verde.

Il nostro piccolo tour inizia a le Hameau de Blagny, un piccolo nucleo di case agricole situato tra Meursault e Puligny-Montrachet. Per raggiungerlo, venendo da Meursault, si percorre la stradina che attraversa i 1ers crus locali, giunti al bosco che introduce a Puligny si svolta salendo qualche centinaio di metri. Avvolto da una leggera nebbiolina che contribuiva a rendere l’ambiente misterioso ecco aprirsi quello che mai ti saresti aspettato, un altipiano. Completamente coperto da vigneti e da una zona boschiva, nella parte superiore, offre un bel panorama sui comuni sottostanti e sulla vasta piana della Saone.

Hameau de Blagny: il nucleo di case e la pianura della Saône

Qui si trovava un villaggio gallo-romano poi raso al suolo nel 732. Nel XII secolo queste terre entrano nei possedimenti dell’abate di Maizières. Dopo una passeggiata tra i filari su terreni argillosi e ricchi di ciotoli, riprendiamo la strada che discende su Saint Aubin, un villaggio che si trova all’imbocco della vallata che ci porta sulle Hautes Côtes. Appena oltrepassato Saint Aubin la strada prende la direzione di La Rochepot un villaggio di poche anime conosciuto per l’omonimo château. Costruito su un picco roccioso nel XIII secolo, il maniero diventerà nel XV secolo la dimora dei Signori Régnier e Philippe Pot entrambi Cavaglieri e consiglieri dei Duchi di Borgogna.

Da Blagny si scende verso il villaggio Saint Aubin e …

… poi via verso il castello de La Rochepot

La chiesa gallo-romana di Baubigny, uno dei villaggi che attraversiamo

La strada si fa sempre più tortuosa, la nostra destinazione è Orches e quando raggiungiamo la meta il panorama ci lascia stupiti e a bocca aperta …

Da una parte la vallata che porta a Saint Aubin e Chassagne …

… dall’altra il suggestivo altopiano, oltre la côte

L’oscurità sta oramai scendendo, per tornare scegliamo la strada che scende da Saint Romain, Auxey- Duresses, Monthelie e che ci riporta direttamente a Meursault.

Bellissimo, abbiamo conosciuto un’altro scorcio di Borgogna lontano dalle mete più frequentate.

Informazioni su Stefano & Giorgio (359 Articles)
Giorgio Buloncelli & Stefano Ghisletta, “sommeliers per passione” Questo spazio vuole essere soprattutto un blog di approfondimento. La nostra idea è quella di scoprire e valorizzare le zone viticole e i viticoltori in grado di esprimere al massimo le caratteristiche territoriali delle singole zone. Vini ottenuti con tecniche agricole ed enologiche che esaltano l’impronta del vitigno, del territorio e la personalità del produttore, infatti la standardizzazione sta generando vini simili in ogni angolo del pianeta, appiattiti nel carattere e incapaci di sfidare il tempo.

1 Commento su Hautes-Côtes de Beaune, un’altra Borgogna da scoprire

  1. Mes amis, quel plaisir que vous parliez de cette Bourgogne aussi superbe que secrète… Et encore, le temps nous a manqué pour aller plus en profondeur… Heureux que vous compreniez aussi cette Bourgogne reculée, mais pas repliée… De belles églises romanes jonchent tout ce parcours. Elle est pas belle la vie ?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: