Latest News

Borgogna 2009, consigli per gli acquisti

Che l’annata 2009 per Pinot nero della Côte d’Or sia da ricordare come una delle migliori del decennio l’abbiamo oramai tutti capito. Nella seconda parte del 2011 queste bottiglie saranno commercializzate, quindi prepariamoci agli acquisti.

Clos de Vougeot, Chambertin, Bonnes Mares, … niente di tutto ciò.

Come ogni grande millesimo ci attendiamo produzioni di valore e omogenee, quindi il giusto momento per fare BUONI AFFARI. Per fare questo è necessario scegliere tra le denominazioni meno reputate che però offrono vini di grade piacere a prezzi ancora ragionevoli. Queste  proposte sono garantite da produttori il cui valore è conosciuto.

Ecco qualche suggerimento. Nella denominazione Côte de Nuits Village possiamo trovare, soprattutto dalle vigne a nord di Gevrey-Chambertin, alcune chicche come quelle di Alain Jeanniard (18€) e Jerôme Galeyrand (15€). In questa zona la fanno da padrone Martin e Pierre Bart con il Marsannay Champs Salomon (14€), il Fixin (14€) e il Fixin 1er cru Les Hervelets (20€).

Una delle etichette di Martin Bart da non perdere

Sempre a nord ci sono piaciuti molto il Fixin (15€) e il Gevrey-Chambertin Vieilles Vignes (24€) di Philippe Naddef. Su Morey-Saint Denis sono sempre giudiziosi i prezzi di Pierre Amiot: Morey-St. Denis (18€), Morey-St. Denis 1er cru Les Millandes e Ruchots (28€). A pochi passi anche Alain Jeanniard offre ottimi vini a prezzi moderati: Fixin En Combe Roy, Gevrey-Chambertin, Morey-St.Denis Vieilles Vignes e Chambolle-Musigny (tra 18 e 22€), qui è buono pure il Bourgogne Pas-Tout-Grain (8€).

A Meursaut bisogna conoscere il Bourgogne Rouge di Buisson-Charles (7-8€) e il Pommard En Chiveau a poco più. Pure alcuni vini di Vaudoisey Creusefond rientrano a pieno diritto in questa categoria Auxey-Duresses 1er cru Val (18€), Volnay (22€) fino all’ottimo Pommard 1er cru Charmots (28€).

Pure un comune di bianchi come Chassagne-Montrachet offre Pinot Noir interessanti, buono lo Chassagne-Montrachet Rouge e lo Chassagne-Montrachet Rouge 1er cru Morgeot di Morey-Coffinet.

Se si vuole allargare la zona e passare oltre la Côte d’Or, basta salire a nord per conoscere gli Chardonnay Côte d’Auxerre di Ghislaine et Jean-Hugues Goisot. Sono vini brillanti e minerali  fedele espressione del territorio, compresi tra 10 e 15€. Pure la Côte Challonaise ci offre alcuni talentuosi produttori da inserire in questa interessante categoria. Per esempio gli ottimi Rully di Jacqueson e Erell Ninot, di cui ci parla spesso Bourgogne WineBlog, o i Givry di Lump. Nel Maconnais con circa 20€ fai grandi affari, vini di grande espressione e longevità come i vini di Pierre Vessigaud.

Bene, qualche consiglio utile ve lo abbiamo dato ora tocca a voi.

Informazioni su Stefano & Giorgio ()
Giorgio Buloncelli & Stefano Ghisletta, “sommeliers per passione” Questo spazio vuole essere soprattutto un blog di approfondimento. La nostra idea è quella di scoprire e valorizzare le zone viticole e i viticoltori in grado di esprimere al massimo le caratteristiche territoriali delle singole zone. Vini ottenuti con tecniche agricole ed enologiche che esaltano l’impronta del vitigno, del territorio e la personalità del produttore, infatti la standardizzazione sta generando vini simili in ogni angolo del pianeta, appiattiti nel carattere e incapaci di sfidare il tempo.

3 Commenti su Borgogna 2009, consigli per gli acquisti

  1. Excellent article, et quelle utilité pour vos lecteurs les amis !
    Je vais toutefois préciser quelques adresses que j’apprécie, d’un excellent rapport qualité-prix, et qui sont souvent oubliés par les guides dogmatiques.
    – les Marsannay de Sylvain Pataille sont extrêmement bien réussis en 2009, prix raisonnables
    – le Hautes-Côtes de Nuits de Michel Gros à Vosne peut paraître cher dans l’absolu, mais quelle qualité pour le prix (environ 12 €)
    – les Nuits St-Georges du domaine Jean-Pierre BONY à Nuits St-Georges, à découvrir, 16 à 18 € environ
    – les Pernand-Vergelesses du domaine ROLLIN à Pernand, dont l’excellent premier cru “les Vergelesses”
    – le Pommard “la Croix Blanche” du domaine Parent à Pommard
    – le Volnay “Robardelles” de Thiébault HUBER-VERDEREAU à Volnay
    – le Beaune 1er cru “les Aigrots” de Sébastien Magnien à Meursault

    J’en oublie d’autres, mais c’est fait comme ça sans documentation. Vous me raconterez mes amis !

  2. Non bisogna assolutamente dimenticarsi dell Hauts-Côtes de Nuits di Hervé Murat a 13/14€ http://degustateurs.com/forum/forum_posts.asp?TID=19333&KW=murat

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: