Latest News

Un viaggio virtuale attraverso le vigne della Mosella

Trier è il luogo ideale per iniziare la nostra discesa lungo la Valle della Mosella, 45 chilometri di percorso tortuoso caratterizzati da meravigliosi scenari fino raggiungere Bernkastel. La città di Trier (Treviri), situata a una quindicina di chilometri dal confine con il Lussemburgo, è considerato il principale centro industriale e commerciale della valle. Fu fondata dall’Imperatore romano Augusto con il nome di Augusta Treverorum nel 16 avanti Cristo ed è la città più antica di tutta la Germania. Capitale dell’Impero Romano d’occidente fu la residenza di sei imperatori, divenendo la seconda città per importanza dopo Roma. I Romani hanno lasciato tracce indelebili: la Porta Nigra, le terme imperiali, l’anfiteatro, il foro ed altri reperti sono tuttora ben visibili e sono considerati i simboli della città. In questo periodo introdussero la cultura della vite impiantando i primi vigneti che con il tempo sono divenuti la caratteristica principale della valle. Sembra che l’uva allora coltivata sia il corrispondente dell’Elbling una varietà autoctona ancora molto lavorata (il 10% della superficie) nell’alta valle e utilizzata come base per la produzione dei vini spumanti metodo classico chiamati Seckt.

Tracce del dominio romano, la Porta Nigra

Trittenheim

Lungo la Mosella si susseguono zone e località vitivinicole di incomparabile bellezza e di interesse storico culturale. Chilometri di scoscesi pendii profondamente caratterizzati dalla viticoltura seguono il sinuoso percorso del fiume e il panorama richiama alla mente l’idea di un “anfiteatro” naturale. In molti luoghi i vigneti hanno una pendenza mozzafiato: il primato del più ripido d’Europa va a “Calmont” presso Bremm, che vanta pendii di 55° e un’altezza di 380 metri. Queste caratteristiche del terreno hanno reso la coltivazione molto difficile e faticosa impedendo qualsiasi meccanizzazione del lavoro. Scendendo il fiume il primo comune viticolo di spessore che incontriamo è Trittenheim, qui spicca il vigneto Trittenheimer Apotheke dove vari produttori elaborano Riesling che benchè non sono considerati tra i migliori sono di buona consistenza e personalità. I terreni meglio esposti sono di proprietà di Milz-Laurentiushof, dove da diversi anni si producono vini d’indiscutibile valore. Dal 1520 la famiglia Milz è attiva nella viticoltura, oggi l’azienda diretta da Markus Milz lavora 6.5 ettari interamente occupati dal Riesling. È il maggiore produttore di Trittenheim, possiede la totalità dei vigneti di Leiterchen e Felsenkopf mentre detiene le migliori parcelle in quelli di Apotheke e Altärchen da cui secondo le annate si elaborano vini delle tipologie Kabinett, Spätlese ed Auslese.

Trittenheimer Apotheke in uno dei tratti più belli della Valle della Mosella

Piesport

Il primo prestigioso vigneto che incontriamo è quello di Piesporter Goldtröpfchen situato più a valle nell’omonimo comune, questo consiste in uno splendido anfiteatro naturale in cui è inserita la piccola enclave del Domherr (abate). La traduzione del nome “piccola goccia d’oro” si riferisce al prezioso mosto dolce proveniente da acini dorati. Oggi copre una superficie totale di 65 ettari di cui 4 ettari appartengono alla famiglia Haart. Il nucleo del vigneto è rappresentata dal “Theaters” i cui pendii sono rivolti verso sud, sud-ovest, riparati dai freddi venti e termoregolati dal corso del fiume che ne riflette i raggi solari. Un ruolo fondamentale per la grande qualità dei vini è dato dal suolo, un misto scisto-argilloso che conferisce una nota minerale intensa. I vini sono di corpo, con spiccate note aromatiche fruttate e speziate. Ciò conferisce ai vini, soprattutto quelli abboccati e più dolci, un potenziale d’invecchiamento che ha pochi riscontri in altre zone della Mosella, gli stessi vini secchi si esprimono al meglio solo dopo 4 – 5 anni. Nei vini possiamo riscontrare delle sfumature fruttate di albicocca, mela, pesca e a volte di limone, tutto ciò conferisce agli stessi grandi complessità. I 5 ettari del Domherr sono posizionati all’interno del Goldtroepfchen, la qualità dei vini grazie al perfetto orientamento verso sud del vigneto e alle caratteristiche del suolo, è pari a quella del fratello vicino. La parte migliore corrisponde alla parte bassa della collina dove si trova la parcella di Haart (0.5 ettari) da cui si ottengono vini potenti, di grande corpo, delle note quasi cremose che hanno bisogno di parecchi anni per armonizzarsi. Sulla sponda destra del fiume nel vicino comune di Wintrich si trova un altro pregiato vigneto denominato Ohligsberg. Questo era già molto famoso e prezioso nel diciannovesimo secolo, infatti già allora si pagavano prezzi molto alti sia per i terreni che per i vini. E’ situato su un pendio molto ripido è rivolto a ovest e sud-ovest e per questo i suoi vini sono chiamati “vini della sera”. Il suolo è diverso rispetto alla vicina Piesport, qui infatti abbiamo una maggiore presenza di quarzo, inoltre è più esposto ai venti con una conseguente minor influenza della muffa nobile. I vini derivanti da questa Lage sono meno opulenti e speziati.

L’ampio anfiteatro del Goldtröpfchen a Piesport (foto http://www.vinduet.org/)

Brauneberg

Dopo Piesport la Mosella gira a sud, poi immediatamente verso nord così si raggiunge i vigneti di Brauneberg, comune che prende il nome di “montagne marroni” grazie al colore del ferro contenuto nel terreno. La coltivazione si sviluppa su 42 ettari esposti sud e sud-est. Sulla sponda sinistra del fiume si situano il Brauneberger Juffer “vecchia signora” in cui è inglobato il Juffer Sonneuhr un altro dei più prestigiosi vigneti della Mosella centrale perfettamente, come indica il proprio nome, rivolto verso meridione. Questi ripidi terrazzamenti sono in grado di assorbire in maniera eccellente i raggi del sole e raggiungono una pendenza del 73%, fattore che rende la viticoltura un’opera eroica. Queste terre sono esaltate dalla bravura di Fritz Haag, senza dubbio il leader dei produttori della zona.

Brauneberger Juffer Sonneuhr illuminato dal sole (foto http://www.vinduet.org/)

Bernkastel e la zona dei grandi vigneti

Pochi chilometri più a valle, in direzione nord-est, raggiungiamo la cittadina di Bernkastel-Kues punto di riferimento, con i vicini comuni di Wehlen, Ürzig e Erden, della Mosella e dell’intera Germania. Questa celebrità è data dalla presenza di eccellenti aziende come Dr. Loosen, J.J. Prüm, Mönchhof … e da “mitici” vigneti come il Doctor, il Wehlener Sonnenuhr, l’Ürziger Würzgarten, l’ Erdener Treppchen e l’ Erdener Prälat. Il più rinomato vigneto di Bernkastel è il Doctor così chiamato perché la leggenda cita che il suo vino fu utilizzato per guarire l’Arcivescovo Boemund oramai già sul letto di morte. All’inizio degli anni ’70 i suoi confini furono sfortunatamente allargati inglobando anche i vigneti circostanti, ma vista la diminuzione della qualità dei suoi vini, gli stessi furono riportati allo stato originale cioè limitatamente all’omonima collina. Per opera di Dr. Tanisch qui fu prodotto il primo Trockenbeerenauslese della Mosella, questo contribuì a elevarne il prestigio. Bernkasteler Lay si estende tra la tenuta Dr. Loosen ed il villaggio adiacente al Doctor, il suolo è in prevalenza composto d’ardesia, produce vini ricchi, strutturati e di personalità.

Vista imperdibile da Bernkastel a Wehlen

Graach è un piccolo villaggio situato tra i due più famosi centri di Bernkastel e Wehlen, il ripido vigneto di Himmelreich si affaccia sul fiume in direzione sud-ovest e circonda l’enclave del Domprobst. Produce vini di grande mineralità che associano l’eleganza di quelli di Wehlen e la forza di quelli di Bernkastel, sono di grande longevità, nelle migliori annate possono raggiungere vari decenni. I comuni di Wehlen e Zeltingen si suddividono la famosa Sonnenuhr, anche se Wehlen ne possiede la parte migliore. È un anfiteatro ripidissimo e roccioso che sovrasta la sponda destra della Mosella perfettamente rivolto verso sud e la sua altezza non supera i 200 metri. I suoi vini sono tra i più eleganti e sofisticati al mondo, l’ardesia che compone il suolo conferisce una vivace mineralità e una fine acidità, il finale è caratterizzato da ritorni di pesca bianca e limoncello. Il pittoresco comune di Ürzig è situato in una spettacolare ansa del fiume. Il vigneto di Würzgarten, che si trova alle spalle dell’abitato, forma un bellissimo anfiteatro composto da fiammante terra rossa di origine vulcanica. Adiacente ai vigneti di Erden si producono vini completamente diversi con aromi di frutta esotica, tropicali e speziati.

Le difficili, faticose e ripidissime pendenze dell’Erdener Prälat (foto http://www.vinduet.org/)

Su questa collina di Erden si produce uno dei migliori vini della Valle della Mosella. Il Prälat, perfettamente esposto verso sud, si sviluppa lungo la riva del fiume nella parte bassa della collina. Ha un suolo composto da ardesia rossa e un microclima straordinariamente caldo (il più caldo), questo conferisce ai grappoli una maturazione perfetta ogni annata, infatti sono prodotti vini della tipologia Auslese. I vini sono di ineguagliabile forza e nobiltà. Lungo la sponda sinistra in faccia all’abitato di Erdner si snoda la collina di Treppchen. Il suolo composto da ardesia rossa permette di produrre vini robusti, vigorosi e complessi con un intenso finale minerale. Dopo qualche anno d’invecchiamento sanno esprimere tutto il loro vigore.

BUON VIAGGIO

Informazioni su Stefano & Giorgio (357 Articles)
Giorgio Buloncelli & Stefano Ghisletta, “sommeliers per passione” Questo spazio vuole essere soprattutto un blog di approfondimento. La nostra idea è quella di scoprire e valorizzare le zone viticole e i viticoltori in grado di esprimere al massimo le caratteristiche territoriali delle singole zone. Vini ottenuti con tecniche agricole ed enologiche che esaltano l’impronta del vitigno, del territorio e la personalità del produttore, infatti la standardizzazione sta generando vini simili in ogni angolo del pianeta, appiattiti nel carattere e incapaci di sfidare il tempo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: