Latest News

Con Alessio D’Alberto all’Osteria D’Alberto a Brissago Valtravaglia

Finalmente ce l’abbiamo fatta, l’occasione per visitare l’amico Alessio cade in una domenica estiva, neanche troppo bella ma afosa e umida. Quel clima che ci attanaglia, dopo alcuni giorni misti tra sole e temporali. Quindi che di meglio salire con la famiglia a Brissago Valtravaglia, un piccolo villaggio circondato da freschi boschi che ti permettono di respirare aria pulita ?

Il nucleo del villaggio

Un angolo di Brissago Valtravaglia

Siamo alle porte di Luino una cittadina sul versante lombardo del Lago Maggiore ad una quindicina di chilometri dal confine svizzero quindi facile da raggiungere anche per noi ticinesi. Qui Alessio D’Alberto dallo scorso aprile ha realizzato il suo sogno inaugurando l’omonima osteria. Il locale è situato al piano superiore di uno stabile nel nucleo del villaggio, i locali hanno subito una rinfrescata rendendo l’ambiente luminoso, intimo e famigliare. Due salette che danno diritto a 25-30 persone di assaporare sfiziosi manicaretti.

L’entrata dell’Osteria

Una delle due salette con vista sull’altra

Ascoltando le sue parole riaffiorano alla mente quelle di Alessandro Russo e Salvatore Accietto de Le 3 Arcate a Piano di Sorrento, con loro Alessio ha passato alcuni giorni a stretto contatto facendo proprie le linee guida di Slow Food. Teorie che hanno come obiettivo l’educazione del pubblico verso un gusto più genuino, salvaguardando la qualità dei prodotti locali che altrimenti rischierebbero la scomparsa. Formaggi delle valli lombarde, pesci di lago, salumi di piccoli allevamenti, … Una cultura alimentare che già allora ci affascinò !

Certo, le valli Luinesi non offrono la ricchezza di prodotti della penisola Sorrentina, ma allargando la ricerca Alessio è stato in grado di fare le cose per bene, offrendo una cucina leggera e digeribile che unisce la freschezza del prodotto a frutti e verdure di stagione.

Alessio affetta i salumi di Zibello

Alessio e Max alla griglia, usata per la succulenta fiorentina ma anche per la delicata ricciola

Max decora i nostri piatti

COSA SI MANGIA ?

La carta varia mensilmente allo scopo di favorire i prodotti di stagione. Oggi la carta cita:

Lo stuzzichino

Ananas e pomodorini all’origano, l’ideale con due bolle

Gli Antipasti

  • Salumi di Zibello del Podere Cadassa con sott’olii e sott’aceto artigianali
  • Composizione di frutta e verdura di stagione con tris di crudo di mare del pescato dei pescatori di Santo Spirito (Taranto)
  • Tris di carpione del Lago Maggiore con bruschetta al prezzemolo
  • Zuppetta tiepida di gamberoni e pomodorini al profumo di erbe mediterranee con bocconcini di pane tostato

Crudo di Gamberi viola di Porto Santo Spirito, scampi di Sicilia (Mazzara del Vallo) e tonno rosso; verdure e frutta di stagione

Coppa di testa, Culatello di Zibello, Crudo di Parma e Mortadella IGP del Presidio slow food…

I primi piatti

  • Gnocchetti di patate “vere” con anguilla affumicata, ricotta di capra, zucchine e peperoni dolci
  • Lasagnette verdi con ragù di lavarello
  • Risotto al nero di montagna con vellutata alle ortiche e fonduta alla Formagella del Luinese

I secondi piatti

  • Fiorentine e costate alla brace
  • Filetto di vitello tonnato … interpretazione dell’Osteria
  • Trancio di ricciola d’alto mare con cipolle di Tropea all’agrodolce, olive, capperi e pomodorini
  • Polpo del Mediterraneo arrosto con tortino di patate e fagiolini al pesto

Trancio di ricciola d’alto mare con cipolle di Tropea all’agrodolce, olive, capperi e pomodorini

Filetto di vitello tonnato … interpretazione dell’Osteria

E per finire … ultime tentazioni

L’estate è finalmente arrivata !!! Ecco una piccola scelta di dessert preparati con cura strizzando un occhio, forse due, alla stagione che, con i suoi colori e i suoi profumi, ci inebria il palato e ci ricorda che la nostra terra è importante. Assai.

  • Semifreddo ai limoni di Sorrento con croccante alla salvia
  • Crema al mascarpone, millefoglie phillo e marmellata di lamponi
  • Il salame di cioccolato della mia mamma
  • La pesca (semisfera di cioccolato ripiena di mousse di pesca e la sua granita)
  • Composizione di frutta fresca di stagione

Semifreddo ai limoni di Sorrento con croccante alla salvia

COSA SI BEVE ?

Si inizia con le bollicine 

Grazie all’aiuto di Max in cucina, Alessio si dedica in particolare al consiglio dei vini in sala. Sommelier professionista, ha voluto sviluppare le sue scelte applicando la stessa politica fatta sui prodotti, cercando di favorire e divulgare piccoli produttori che sanno fare le cose per bene, lavorando nel rispetto dell’ambiente. Qualche esempio ? Eccovi accontentati.

Tra le bollicine: il Franciacorta Brut di Lo Sparviere; il Jamais di Cascina Baricchi, il Prosecco di Valdobbiadene di Marsuret; … (dai 14 ai 35 €).

Tra i bianchi: il Fiano di Avellino di Ciro Picariello; il Pallagrello Bianco Fontanavigna di Terre del Principe; il Vàndari Falanghina di Venditti; il Verdicchio CapoVolto di La Marca di S. Michele; il Derthona Timorasso di Walter Massa; il Friulano di Bortolusso; … (dai 13 ai 26 €)

Tra i rossi: il Dolcetto, la Barbera e il Langhe di Cascina Baricchi; il Morellino di Poggiopaoli; il Rosso e Brunello di Montalcino di Le Potazzine; la Valpolicella Superiore e l’Amarone di Le Bignele; il Barbaresco di Vigin; il Valtellina Superiore di Dirupi; i vini lombardi di Cascina Piano; … (dai 15 ai 49 €)

Tra i dolci: il Verduzzo e il Picolit di Marinig; il Torcolato di Cà Biasi; la Malvasia di Bosa di Zarelli; il Passito di Pantelleria di Ferrandes; … (22 ai 49 €)

Sono nomi che probabilmente vi diranno poco ma che qui avrete l’occasione di conoscere e apprezzare a prezzi ragionevoli.

QUANTO COSTA ?

Veniamo ai prezzi, spesso nota dolente dopo un pranzo o un cena. Riteniamo siano giusti e corretti per una ristorazione di qualità, curata e ricercata più nei prodotti che nella tecnica e che lascia bei ricordi visivi e gustativi.

Antipasti da 10 a 15 €; primi piatti da 10 a 13 €; secondi piatti da 16 a 19 €; dessert tutti fatti in casa 5/6 €. L’ospitalità e la cortesia di Alessio poi fanno la differenza.

Il giovedì, due volte il mese, è proposto “Tutti pazzi per …”. Sono serate a tema a prezzi fissi, bibite e vini compresi. Sinora hanno riscontrato grande successo ” Tutti pazzi per il salame o la fiorentina”, ma se volete essere informati sugli eventi a venire basta uno sguardo sul profilo dell’Osteria in Facebook.

Questo è un resoconto, per lo più visivo, di persone rimaste pienamente soddisfatte della loro sosta all’Osteria D’Alberto e che sicuramente ci torneranno. Un augurio perché queste belle idee siano premiate anche in futuro.

Informazioni su Stefano & Giorgio (357 Articles)
Giorgio Buloncelli & Stefano Ghisletta, “sommeliers per passione” Questo spazio vuole essere soprattutto un blog di approfondimento. La nostra idea è quella di scoprire e valorizzare le zone viticole e i viticoltori in grado di esprimere al massimo le caratteristiche territoriali delle singole zone. Vini ottenuti con tecniche agricole ed enologiche che esaltano l’impronta del vitigno, del territorio e la personalità del produttore, infatti la standardizzazione sta generando vini simili in ogni angolo del pianeta, appiattiti nel carattere e incapaci di sfidare il tempo.

2 Commenti su Con Alessio D’Alberto all’Osteria D’Alberto a Brissago Valtravaglia

  1. Alessandro Russo // 11 luglio 2011 alle 22:51 // Rispondi

    Non sai qnt desideri rivedere Alessio sia x rivederlo sia x provare la sua cucina ora che ha realizzato il suo sogno. Ho avuto modo di testare le sue notevoli capacità qui da me ed ora leggendo il menù e guardando le foto credo che Alessio stia seguendo la strada giusta. Cucina tradizionale rivisitata, prodotti di qualità e tutela del territorio. Carta dei vini che non guarda a bicchieri e grappoli ma alla sostanza. L’Osteria D’Alberto mi piace tanto..l’affettatrice e la brace già dicono tutto. Ad Majora!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: