Latest News

Faccia a faccia: Barolo & Barolo …

Barolo 1988 di Bartolo Mascarello e Monfortino 1982 di Giacomo Conterno

Degustando Bartolo Mascarello e il Monfortino di Giacomo Conterno ci immergiamo nella storia del Barolo, nomi che fanno sussultare gli appassionati del nebbiolo classico ma riconosciuti pure dagli appassionati di ogni orientamento, due miti che hanno fatto la gloria delle Langhe.

Bartolo Mascarello, deceduto nel marzo 2005, era divenuto il difensore della tradizione contro il modernismo che avanzava. Le sue bottiglie erano vestite da originali etichette che lui stesso amava dipingere coniando slogan provocatori e ad effetto. Mascarello ha dato continuità negli anni ’60 alla tradizione famigliare iniziando l’imbottigliamento dei vini, non abbandonando però la strada che il padre aveva tracciato; lunghe macerazioni e un paziente invecchiamento dei vini in grandi botti di rovere. Il suo Barolo rappresentava quanto la tradizione imponeva, niente “cru” specificati in etichetta ma un assemblaggio di diversi territori, 3 ettari di vigne sparsi nei territori di Barolo e La Morra (Cannubi, S. Lorenzo, Rue, Rocche, …). Il suo Barolo 1988 è come le cronache ci dipingono il personaggio, scorbutico, rigido e austero al primo contatto, un diesel che con il passare del tempo sa raccontarti le storie di Langa, parlandoti con sincerità di terra e frutto. Un vino dal colore granato un po’ evoluto, scarno, con una spina dorsale acida che dà profondità e continuità. Sul piano aromatico ci riserva un carattere fragrante e balsamico. Un vino da appassionati.

Il Monfortino nasce grazie all’idea di Giacomo Conterno di produrre un super Barolo. È in particolare grazie all’impulso, negli anni ’70, del figlio Giovanni che questo vino decolla fino diventare uno dei più conosciuti, longevi e costosi vini italiani. Fino a quel periodo prendeva forma grazie all’assemblaggio di vini provenienti dalle vigne di Monforte, Perno, Castelletto e Serralunga. Con l’acquisto nel 1974 di Cascina Francia la “formula magica” è garantita dalle vigne del versante di Serralunga. La grande capacità di resistere al tempo è confermata dall’assaggio del Monfortino 1982, una bottiglia che sa farsi ricordare. Benché siano passati ormai trent’anni non dimostra affatto la propria età, sia nel colore che nell’espressione aromatica risalta una certa giovinezza; qualche nuance granata ma soprattutto tanta freschezza aromatica. Ha tanta polpa e succo, un equilibrio magistrale, una texture tannica di grana sottilissima, una tenuta incredibile ed un eleganza da superstar. Una forma strepitosa che sarà garantita sicuramente anche per i prossimi decenni.

Un grazie all’amico Gianni che ci ha permesso di godere con queste due straordinarie bottiglie che esaltano ai massimi livelli il “nebbiolo da Barolo”.


Informazioni su Stefano & Giorgio (357 Articles)
Giorgio Buloncelli & Stefano Ghisletta, “sommeliers per passione” Questo spazio vuole essere soprattutto un blog di approfondimento. La nostra idea è quella di scoprire e valorizzare le zone viticole e i viticoltori in grado di esprimere al massimo le caratteristiche territoriali delle singole zone. Vini ottenuti con tecniche agricole ed enologiche che esaltano l’impronta del vitigno, del territorio e la personalità del produttore, infatti la standardizzazione sta generando vini simili in ogni angolo del pianeta, appiattiti nel carattere e incapaci di sfidare il tempo.

3 Commenti su Faccia a faccia: Barolo & Barolo …

  1. Lorenzo Nodari // 16 luglio 2012 alle 16:27 // Rispondi

    niente punteggi ma tanto cuore: grande Stefano

  2. Flavio Bruschi // 18 luglio 2012 alle 11:24 // Rispondi

    Ho avuto la fortuna di visitare i Conterno. A parte il piacevole dialogare con Roberto, sono dei grandi e quindi producono grandi vini.
    Grazie anche a voi che sollevate delle coperte che nascondono tesori destinati a durare nel tempo e a lasciare indelebile ricordo nelle nostre menti,
    Bravi, continuate così

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: