Domaine Rossignol-Trapet, annata 2012

La degustazione in anteprima dell’annata 2012 si è svolta nelle cantine del Domaine Rossignol-Trape nel novembre 2013.

Les Bas Liards 2012

Afferma una sensazione di sensualità già al naso, è denso nel frutto, minerale e speziato. L’attacco gustativo è equilibrato e conferma quanto ci aspettavamo dalla fase olfattiva È vellutato e accarezza il palato grazie a una grana dei tannini molto sottile.

Beaune “Les Mariages” 2012

È un vino che merita considerazione e qualche anno di affinamento prima di essere apprezzato al meglio. È intensamente profumato, di fine e fresca definizione esalta la parte floreale e fruttata. La bocca rileva un buon potenziale, la sua forma è stretta, viva e brillante. La delicata estrazione dei tannini permette di non coprire una piacevole struttura.

Beaune 1er cru “Les Teurons” 2012

È un’annata da non trascurare, il vino sviluppa una forma sottile e intensa, prende vigore su una bella trama acida.

Gevrey-Chambertin “Vieilles Vignes” 2012

Degustato in primeurs conferma una ricca concentrazione, i tannini sono ben sostenuti nella struttura e l’acidità aiuta a dare equilibrio.

Gevrey-Chambertin “Aux Etelois” 2012

Anche se è stato possibile produrne una sola pièce si conferma in tutta la sua pienezza, la definizione aromatica è pura e salina. Purtroppo saranno in pochi a gioirne.

Gevrey-Chambertin 1er cru “Les Cherbaudes” 2012

Potremmo definirlo uno Gevrey travestito da Chambolle, questo grazie alla delicatezza e alla freschezza che lascia la bocca a salivare a lungo.

Gevrey-Chambertin 1er cru “Les Corbeaux” 2012

Il colore è luminoso e gli aromi sono freschi. Ancora compresso sprizza energia e dinamismo da tutti i pori, una sensazione che si traduce in una forte salivazione. Salino, mostra un lato più tattile che aromatico.

Gevrey-Chambertin 1er cru “La Petite-Chapelle” 2012

La sensazione è di freschezza dove risaltano aromi di frutti e bacche di bosco. Ha un bel volume, un’intensa astringenza e un finale sapido gessoso. In chiusura riemerge il lato fruttato.

Gevrey-Chambertin 1er cru “Clos de Prieur 2012

Anche in quest’annata non sfugge all’abituale ricchezza associata a tanto dinamismo. Una garanzia ad ogni condizione.

Chapelle-Chambertin 2012

Ha un’enorme materia su cui costruire un bel futuro. Un vino pieno di forza e vigore di altissimo livello. 

Latricières-Chambertin 2012

Anche se in fase di elevazione emerge per la qualità e la precisione aromatica, sviluppa una lunghissima sensazione tattile, una lunga salivazione e una fresca salinità.

Chambertin 2012

Al naso è di grande purezza, gli aromi sono compatti e lasciano presagire quanto potrà dare in futuro. Ha struttura e una grande vivacità in bocca, tanta energia che fa presagire, anche in questo caso, a un gran vino.

Conclusione: I vini di Nicolas e David hanno raggiunto un livello invidiabile indipendentemente sia l’andamento dell’annata, infatti i loro vini sembrano subire meno di altri l’effetto stagionale. L’annata 2012 anche se obiettivamente difficoltosa ha confermato tutto il loro valore e premierà le loro scelte. I vini trovano una bella concentrazione, magistrale estrazione tannica, grande energia e dinamismo, fattori oramai divenuti tratti identificativi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...