Domaine Georges Chicotot, annata 2013

La degustazione in anteprima dell’annata 2013 si è svolta nelle cantine del Domaine Georges Chicotot nel novembre 2014.

Bourgogne Pinot 2013

È stato degustato due volte, nell’autunno 2013 immediatamente dopo le vendemmie e nel novembre 2014 presentando sempre lo stesso carattere. Un vino delizioso e sottile che simboleggia la freschezza del frutto. La sensazione data dal tannino è piacevole e si accompagna a una fine definizione gessosa e salina. Non trascurabile neppure la persistenza aromatica.

Nuits-Saint Georges “Aux Allots” 2013

Gli aromi sono fruttati e floreali, freschi e nitidi. Ha una soddisfacente materia, viva e slanciata, il tannino evidenzia una delicata estrazione. Il finale è equilibrato e fa sentire una presenza minerale. Anche se proviene da un’annata piuttosto complicata lascia piacevoli ricordi.

Nuits-Saint Georges “Les Plantes au Baron” 2013

I profumi sono su note di frutta rossa e liquirizia. Denso, con un frutto croccante, la struttura è equilibrata e incisiva, poggia su un tannino sottile e una chiusura complessa. Nuits-Saint Georges “Les Plantes au Baron” 2012: è un village di bella personalità, fa affidamento su una bocca viva e generosa dove è presente un tannino deciso. Equilibrata e lunga la parte finale.

Nuits-Saint Georges “Les Charmottes” 2013

Lascia una sensazione fresca e fruttata, ha materia e vivacità, una freschezza che accompagna fino ad un lungo finale. La chiusura aromatica è precisa, speziata e salina.

Nuits-Saint Georges 1er cru “Rue de Chaux” 2013

Prodotto con il 50% di vendemmie intere presenta un naso espressivo che evoca la ricchezza, la dolcezza del frutto e le sfumature floreali. L’attacco gustativo è molto interessante, generoso ed equilibrato, il suo sviluppo è reattivo. Di forte impronta calcarea ci porta ad un finale complesso, fresco, salino e speziato. Un vino di ottimo potenziale.

Nuits-Saint Georges 1er cru “Les Pruliers” 2013

È fresco nei profumi dove spicca l’aspetto floreale. Anche al gusto si presenta con grande charme, sostenuto da un tannino vellutato e da un perfetto equilibrio che ne contraddistingue anche il finale.

Nuits Saint Georges 1er cru “Les Saint Georges” 2013

Al momento si mostra in tutta la sua austerità e con una certa riservatezza che impedisce la vera espressione. Quando lo abbiamo degustato un anno fa mostrava una personalità ben più espansiva, aveva una materia sferica, un tannino sottile e racchiuso perfettamente nella struttura. Anche il finale lascia già grandi soddisfazioni.

Nuits-St Georges 1er cru “Les Vaucrains” 2013

Naso di grande classe con sfumature floreali, di frutta nera, di liquirizia, tostate e di pietra focaia. La bocca è complessa e strutturata, poggia su bella concentrazione, un tannino ancora un po’ chiuso ma sprigiona una forte energia. Un vino molto lungo con una chiusura calcarea.

Conclusione: L’annata 2013 gioca sulla tensione, l’energia e la freschezza aromatica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...