Latest News

Le serate del “Club”. Degustando con il produttore: Robert Taramarcaz – Domaine des Muses

Cari amici
anche quest’anno ritorna l’appuntamento “Degustando con il produttore”. Dopo la meravigliosa serata con Patrick e Louis Essa del Domaine Buisson-Charles di Meursault sarà nostro ospite Robert Taramarcaz.
Robert Taramarcaz è un giovane vigneron con la passione per il teatro che dal 2002 dirige l’azienda famigliare “Domaine des Muses” con siede a Sierre.

La scelta dei vini fatta con lui vuole in particolare valorizzare le tipicità vallesane ma pure mostrare come questo territorio si adatta bene ad alcune varietà internazionali.
La degustazione terminerà con una piccola verticale che evidenzierà come il Canton Vallese sia terra di grandi vini dolci.

I vini in degustazione

I bianchi “des Muses”
– Tradition – FENDANT Vieilles Vignes 2015
– Tradition – PETITE ARVINE 2015
– Tradition – HEIDA 2015
– Réserve – CHARDONNAY 2013
– Muses – EUTERPE “SEDUCTION BLANCHE” 2012 (Humagne Blanche & Petite Arvine)

I rossi “des Muses”
– Tradition – CORNALIN 2014
– Réserve – PINOT NOIR 2013
– Réserve – SYRAH 2014
– Muses – TERPS ICHORE “SEDUCTION ROUGE” 2011 (Humagne Rouge & Cornalin)
– Cyrano -MERLOT 2010

Verticale “Séduction Or”
– Muses – POLYMNIE “SEDUCTION OR” (Grain Noble CondenCiel) 2001 – 2005 – 2011 – 2012

Data: Venerdì 20 maggio
Luogo: Hotel La Perla – St. Antonino
Inizio: ore 19.00
Partecipanti: chi prima arriva ….(max 20 persone), la precedenza ai partecipanti abituali.
Costo della degustazione: fr. 100.00
Supplemento per la cena: circa fr. 40.00 (per chi interessato confermare al momento dell’iscrizione)

Informazioni su Stefano & Giorgio (357 Articles)
Giorgio Buloncelli & Stefano Ghisletta, “sommeliers per passione” Questo spazio vuole essere soprattutto un blog di approfondimento. La nostra idea è quella di scoprire e valorizzare le zone viticole e i viticoltori in grado di esprimere al massimo le caratteristiche territoriali delle singole zone. Vini ottenuti con tecniche agricole ed enologiche che esaltano l’impronta del vitigno, del territorio e la personalità del produttore, infatti la standardizzazione sta generando vini simili in ogni angolo del pianeta, appiattiti nel carattere e incapaci di sfidare il tempo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: