Domaine Robert Groffier a Morey-Saint Denis

Essere ricevuti da Nicolas Groffier è stata una faticaccia protrattasi diversi anni tanto da aver quasi abbandonato l’idea. Poi un giorno l’incontro, casuale, alla Paulée de Meursault e tutto cambia e immediatamente le porte si aprono …

Della azienda della sua famiglia si trovano pochi riferimenti sul web ma questo non ha impedito di essere presa d’assalto dagli appassionati di tutto il mondo. Purtroppo questo interesse ha portato a delle speculazioni sui prezzi dei vini.

L’azienda nasce a Morey-Saint Denis nella metà del XX secolo quando Robert Groffier eredita dal padre un bel patrimonio viticolo. Circa 8 ettari di vigne che si estendono nei principali cru di Chambolle-Musigny (Les Hauts Doix, Les Sentiers, Les Amoureuses, Bonnes Mares) e Gevrey-Chambertin (Chamberlin Clos de Bèze). In questi ultimi decenni il timone è passato Serge Groffier e, più recentemente, i figli Nicolas e Julie.

Vini & Denominazioni

Sotto l’impulso della nuova generazione lo stile dell’azienda è diventato ambizioso e si basa, come ci sottolinea Nicolas, su vini di struttura vellutata, armoniosa e di perfetta maturazione. A partire dall’annata 2014 la vendita immediata è stata ridotta del 50%, coscienti che gran parte dei vini sono consumati troppo presto; preferendo poi commercializzare il rimante dopo un maggiore affinamento.

La degustazione in anteprima dell’annata 2014 si svolta nelle cantine del Domaine Groffier nel novembre 2015.

Bourgogne Passetoutgrains 2014

Una denominazione poco conosciuta, unisce pinot noir al gamay. Rileva un frutto croccante, sottili sfumature floreali e speziate. È vivace, di buon corpo e con una fresca presenza tannica. Buono.

Bourgogne rouge 2014

Le vigne dedicate a questa denominazione sono situate nei comuni di Vougeot e Morey-Saint Denis. L’affinamento avviene in fusti di 3 anni.

Profuma di piccoli frutti di bosco e bacche selvatiche, gode di un frutto succoso, un bel tannino, freschezza e tanta piacevolezza. Un vino, ci dice Nicolas, che deve rappresentare la foto dell’annata e anticipare quello che può dare il top gamma.

Gevrey-Chambertin 2014

Nasce da 3 vigne nel lieux-dit Les Seuvrées situate proprio sotto Mazoyères-Chambertin ad est della strada Nazionale.

La presenza di una buona percentuale di vendemmie intere da una viva percezione floreale e vegetale ben integrata; al naso è preciso, risalta la freschezza del frutto. Un Gevrey vigoroso dal tannino incisivo e dal finale salino. Meriterebbe ben altro rilievo di un semplice “village”.

Chambolle-Musigny 1er cru “Les Hauts Doix” 2014

Les Hauts Doix confinano con Les Amoureuses, quasi la totalità della sua superficie è di proprietà delle famiglie Groffier e Peirazeau. Il vino è prodotto con un’alta percentuale di vendemmie intere e con un affinamento del 20% in legno nuovo.

I profumi non hanno al momento grande risalto, per contro al gusto si prende la rivincita. Attacco generoso, frutto croccante, tannino super vellutato, grande equilibrio e chiusura di estrema eleganza. Wow … il prototipo di un eccellente Chambolle.

Chambolle-Musigny 1er cru “Les Sentiers” 2014

Les Sentiers si trovano nel settore nord del comune proprio al confine con Morey-Saint Denis. Le pendenze sono dolci, esposte verso est su terre argillo-calcaree abbastanza profonde e filtranti. È diviso tra una decina di produttori.

La vicinanza con Bonnes Mares da un vino ricco e concentrato ma allo stesso tempo raffinato nella texture e sempre in perfetto equilibrio. Un vino che eccelle per persistenza, complessità e profondità. L’alta percentuale di vendemmie intere e l’età delle vigne danno un ulteriore tocco alla personalità del vino.

Chambolle Musigny 1er cru “Les Amoureuses” 2014

Les Amoureuses è uno dei cru più importanti dedicati al pinot noir dell’intera Côte d’Or. Si dimostra negli anni come il vino più fine e delicato di Chambolle, carattere che lo ha reso famoso nel mondo.

La degustazione evidenzia un vino già ben aperto e in forma. Sublime nell’espressione aromatica, precisa e limpida. Ha un carattere fumé, fresca l’espressione fruttata e floreale. L’armonia regna in bocca con un tannino fitto e satinato. La chiusura è super. Mamma mia !

Bonnes-Mares 2014

Non è uno dei grands crus più conosciuti, i suoi 15.5 ettari si sviluppano tra Morey-Saint Denis e Chambolle-Musigny sul quale si sviluppa la stragrande maggioranza della superficie. La parcella di proprietà conta quasi un ettaro di vigna localizzata sui 13.50 ettari di Chambolle.

Quest’assaggio mostra un profilo aromatico piuttosto discreto, con una mineralità che fa da giusto contorno alla freschezza del frutto. Al gusto dona potenza e una ricca materia. Una sfericità esaltata da un tannino intenso ma perfettamente integrato nella struttura. Il finale è  scoppiettante, incisivo, energico e di grande equilibrio in ogni sua sensazione.

Chambertin-Clos de Bèze 2014

Chambertin-Clos de Bèze è una dei più antichi crus della Borgogna è idealemte posizionato nella parte mediana della collina a braccetto con il celebre Chambertin, quindi nella parte più pregiata di Gevrey. Fu istituito attorno al 640 dai monaci dell’abbazia di Bèze. Il vecchio Clos, una volta circondato da muri per delimitarne il perimetro, si estende su 15.5 ettari. È rivolto verso est, le pendenze sono moderate, il sotto suolo è formato dalla classica roccia calcarea ricoperta, nella parte alta, da terre bianche e da una marna; scendendo il suolo è bruno e ricco di sali minerali. I venti da nord permettono l’ideale ventilazione proteggendo l’area dai venti provenienti da ovest portatori di pioggia. È frazionato in una quindicina di proprietà diverse, la maggiore estensione è del Domaine Pierre Damoy che ne possiede circa 5 ettari. Qui Groffier dispone circa 0.40 ettari di grande pregio.

Presenta grande purezza sul piano aromatico, benchè allevato al 100% in pièces nuove, il vino non mostra alcun condizionamento importante, solo una leggera nota fumé che il tempo allevierà. Ha volume, un tannino austero e rigoroso ma di grana sottile; ha forza e dinamicità. Un vino di grandissima prospettiva futura.

Conclusione: L’azienda produce una linea di vini di livello assoluto, ciò che l’ha portato sul tetto della Borgogna.


Nicolas Groffier
Domaine Robert Groffier
3-5, route Grands-Crus,
21220 Morey-Saint-Denis


I vini del domaine Robert Groffier

  • Regionali: Bourgogne Passetoutgrains – Bourgogne rouge
  • Comunali: Gevrey-Chambertin
  • 1er cru: Chambolle-Musigny “Les Hauts Doix” – Chambolle-Musigny “Les Sentiers” – Chambolle Musigny “Les Amoureuses”
  • Grand cru: Bonnes Mares –  Chambertin-Clos de Bèze

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...