Domaine Joseph Voillot, annata 2015

La degustazione in anteprima dell’annata 2015 si è svolta nelle cantine del Domaine Joseph Voillot nel novembre 2016.

Bourgogne Pinot noir 2015

Messo in bottiglia appena dopo le vendemmie 2016 mostra un frutto croccante, un sottile lato floreale e un tannino vellutato. Un vino di fresca piacevolezza.

Volnay 2015

Un vino dalla struttura intensa e scorrevole, mostra una tessitura molto fine segno dell’estrema delicatezza nell’estrazione . Un vino di bella piacevolezza e bevibilità.

Pommard 2015

Si evidenziano sfumature di frutta nera e floreali. Al gusto ha una bella concentrazione, una viva tensione e un tannino raffinato. Chiude in lunghezza con ritorni decisamente fruttali e sapidi.

Volnay 1er cru “Les Frémiers” 2015 

Esprime profumi già ben aperti ed equilibrati, sfuma su bacche selvatiche, fiori e spezie. La bocca è viva e tesa, la sensazione astringente è piacevole anche se ancora un po’ dura. In chiusura nole di gesso e di frutta rossa.

Volnay 1er “Les Caillerets” 2015

Al primo naso esprime limpide note floreali, per poi virare su quelle fruttate e minerali. Un vino massiccio e carnoso, con un tannino ancora astringente ma di qualità sottile. In finale di bocca si evidenzia la forte impronta minerale e sassosa.

Volnay 1er cru “En Champans” 2015

Un vino denso e succoso ma ben equilibrato e rinfrescato da tanta vivacità. La sua forma si allunga dando sfogo a un’intensa persistenza gustativa. Sa già esprimere ottime complessità specie quelle di carattere minerale.

Pommard 1er cru “Clos Micault” 2015

Meno aperto sul piano aromatico ma con una rigida spina dorsale. Ha vigore tannico e linearità. Ostenta con meno intensità la ruvidità che in genere lo contraddistingue. In chiusura riemergono ritorni di giorni di montagna e frutti selvatici.

Pommard 1er cru “Les Pezerolles” 2015

Naso decisamente speziato, un frutto di buona maturità e gessoso. L’attacco gustativo è sottile e delicato, l’effetto del tannino si evidenza nella seconda parte della bocca accompagnato da un finale di bella complessità.

Pommard 1er cru “Les Epennots” 2015

La freschezza riscontrata nell’assaggio inonda il palato rendendo un vino massiccio più equilibrato anche grazie all’aiuto di un tannino nobile. Un vino di pura goduria che in futuro potrà riservarci solo grandi soddisfazioni.

Pommard 1er cru “Les Rugiens” 2015
Decisamente chiuso e poco voglioso di mostrarsi in questo frangente. Un vino rigido e severo che lascia trasparire solo alcuni tratti del proprio carattere ma questi bastano per farci capire le potenzialità. Un vino dalla forza e dal vigore esplosivi, un crescendo di sensazioni che ci lasciano a bocca aperta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...